olio su tela, cm 235 x 160 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica, n. inv. 161 Dipinto consegnato alla città di Forlì in seguito alle requisizioni napoleoniche

ITINERARIO D

Lodovico Carracci
Bologna 1555 – Bologna, 1619

San Carlo Borromeo adora il Bambino, 1614-1616

La devozione ai Santi

Questo dipinto è indicato come uno degli ultimi del pittore ed è assegnato agli anni 1614- 1616. Lodovico Carracci, assieme ai cugini, Annibale e Agostino, è protagonista nella svolta di superamento di un manierismo spesso sovraffollato e scomposto verso il recupero di una classicità più meditata oltre che all’accoglienza delle istanze della Riforma cattolica che proprio a Bologna erano state enucleate dal cardinale Gabriele Paleotti: compito dell’arte sacra era contribuire alla moralizzazione dei costumi e alla impegnata devozione nel contesto di una spiritualità molto rigorosa.
San Carlo Borromeo è raffigurato in adorazione del Bambino Gesù che assieme a Maria e Giuseppe è ancora nella capanna di Betlemme. Un vecchio ed usurato assito sono il pavimento della Sacra Famiglia; alle spalle della Vergine sono l’asino e il bue e, salendo, uno squarcio di cielo fa intravvedere testine di angioletti. Angeli più adulti vengono in corteo ad adorare il Bambino mentre lo stesso Giuseppe, appoggiato al bastone, sta adorando. La Vergine presenta il Bambino all’adorazione di san Carlo.
Della persona e del ruolo ecclesiale di san Carlo si è detto nella scheda A9. Anche qui il Santo è ben riconoscibile nella sua identità fisiognomica. È rivestito della ‘cappa magna’ cardinalizia e con intensa devozione si volge al Bambino. La luce cade abbondante su questi tre e conduce il fedele ad una contemplazione che non è disturbata da inutili orpelli. Un quadro di composta classicità, di grande rigore formale, che esprime sentimenti di tenera dolcezza, di calma composta e di ricco sentimento. Una dei più riusciti incontri tra la spiritualità della Riforma cattolica e il rinnovamento stilistico del classicismo bolognese.
(F. Z.)

MUSEI SAN DOMENICO - PINACOTECA CIVICA

Orari: da martedì a venerdì: 9.30-19.00
sabato, domenica, giorni festivi: 9.30-20.00
La biglietteria chiude un’ora prima, Lunedì chiuso.
Apertura straordinaria 2, 23 e 30 aprile.

  • MUSEI SAN DOMENICO - PINACOTECA CIVICA

Newsletter

Iscriviti alla nostra newslettere per essere aggiornato sugli eventi e attività