Centralità della figura di Cristo la Pietà, il Crocifisso

La Riforma promossa da Lutero aveva criticato le pratiche di culto tradizionali soprattutto perché riscontrava come la figura di Cristo fosse spesso finita in subordine rispetto a quella della Madonna e dei santi nella devozione popolare. Da qui diverse posizioni all’interno della Riforma protestante che, con toni più o meno radicali, delegittimavano queste figure per ristabilire la centralità del culto di Cristo, unico Salvatore. All’interno della Chiesa, ancora prima che si arrivasse al termine del Concilio, furono molte le voci, in diverse Diocesi, che si espressero per un ritorno alla meditazione sulle sofferenze di Cristo, sulla sua natura umana e divina allo stesso tempo.
Nelle immagini destinate alla devozione questo si tradusse spesso in un maggior ricorso a temi nei quali Gesù era chiaramente protagonista: Trasfigurazione, Resurrezione, scene della Passione; Crocefissione, Deposizione e Pietà.

Deposizione, 1538

Olio su tavola, cm 205 x 135 Forlimpopoli, Basilica di San Rufillo

Visualizza scheda
La Resurrezione di Cristo, intorno al 1550

Olio su tavola, cm. 72 x 45 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica, n. inv. 86 Provenienza: Palazzo Comunale

Visualizza scheda
Il Crocefisso con la Madonna e i Santi Francesco, Chiara Maddalena, e Giovanni Evangelista, 1492

Affresco staccato e riportato su tela, cm 502 x 263 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica, n. inv. 46 Provenienza: Monastero di Santa Maria della Ripa a Forlì

Visualizza scheda
Deposizione dalla Croce, settimo decennio del XVI secolo

Olio su tela con bande lignee aggiunte, cm 308 x 210 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica, n. inv. 47 Provenienza: Chiesa di San Giacomo in San Domenico, cappella Paolucci

Visualizza scheda
Deposizione, 1562

Olio su tela, cm 195 x 140 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica n. inv. 28 Provenienza: Chiesa di Santa Maria del Carmine, Forlì

Visualizza scheda
Crocifisso coi santi Rocco e Bernardino settimo decennio del XVI sec.

Olio su tela, cm 320x225 Forlì, Musei San Domenico, Pinacoteca Civica inv. n. 466 Provenienza: Cattedrale, Forlì Cappella del Crocifisso

Visualizza scheda

Newsletter

Iscriviti alla nostra newslettere per essere aggiornato sugli eventi e attività